Perché dovremmo coinvolgere i bimbi durante la preparazione del cibo

Rendere partecipi i bambini in cucina richiede molto tempo e pazienza, ma li aiuterà ad essere pronti a provare e ad accettare cibi diversi, abituandosi a vari gusti.

Come possiamo coinvolgere i bimbi durante preparazione del cibo?

Attraverso i giochi con alimenti, i bambini imparano a conoscerli, acquisendo gradualmente la capacità di riconoscerne la freschezza e di trasformarli in deliziosi piatti. Questo è il giusto percorso per creare buone abitudini alimentari e rafforzarle affinché scelgano il buon cibo. Inoltre, prendere parte alla preparazione del cibo crea un senso di orgoglio e fiducia in se stessi nei bambini.

Ai bambini di età inferiore ai due anni piace giocare con gli ingredienti (modellare l’impasto o mescolare gli ingredienti in una ciotola) e assaggiare il cibo mentre lo si prepara. Lasciali assaggiare, ad esempio, verdure o frutta pulite o altri alimenti che saranno presenti nel pasto.

I bambini di età compresa tra i tre e i sei anni possono lavare frutta e verdura, aiutare a preparare il cibo, pulire l’area di lavoro – gettare via gli scarti e gli imballaggi, passare piatti e utensili o aiutare a servire il pasto.

I bambini tra i sei e i dieci anni apprezzeranno fare una lista della spesa per gli ingredienti, leggere la ricetta, aiutarti a preparare e misurare le quantità degli ingredienti.

I bambini tra i dieci e i tredici anni possono preparare piatti semplici seguendo la ricetta – con un piccolo aiuto e con la vostra supervisione nell’utilizzo di elettrodomestici da cucina, forno a microonde e fornelli.

Se hanno imparato a conoscere il cibo e sono stati coinvolti durante la sua preparazione, da adolescenti possono scegliere gli ingredienti e preparare pasti sani. Oltre a cucinare, è molto importante insegnare a mantenere una buona igiene in cucina, la cucina deve essere pulita dopo aver preparato un pasto.

Uno strumento utile per aiutare soprattutto i più piccoli è senza dubbio la Learning Tower, fondamentale per condurre il bambino all’autonomia e diventare sempre più indipendente, imitando mamma e papà nelle faccende quotidiane, soprattutto quelle che si svolgono in cucina: pelare una patata, tagliare una zucchina, lavare l’insalata, apparecchiare ecc. Attività utili anche per sviluppare la manualità, la motricità fine e per migliorare le capacità cognitive. Questo sussidio elimina quindi gli impedimenti obiettivi (il piccolo non arriva al lavello, il tavolo è troppo alto, in piedi sulla sedia è pericoloso ecc) diventando uno strumento per aiutare i bambini a raggiungere i luoghi della casa che altrimenti sarebbero fuori dalla loro portata e per osservare, giocare e sperimentare il mondo all’altezza degli adulti, in tutta sicurezza. Si tratta in sostanza di una scaletta con una ringhiera che impedisce al bambino di cadere, leggera in modo tale da poter essere spostata in autonomia.

N.B. Si consiglia la supervisione di un adulto durante l’utilizzo della Learning Tower.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...