Mud kitchen: la cucina di fango per stimolare i sensi

La mud kitchen, o cucina di fango, è un’attività ludica e creativa che si svolge all’aperto e che coinvolge i bambini nella manipolazione di elementi naturali come terra, acqua, sabbia, foglie, fiori e pietre. Si tratta di una pratica molto diffusa nei paesi anglosassoni e che sta conquistando sempre più spazio anche in Italia, sia nelle scuole che nelle famiglie.

Cos’è una mud kitchen?

Una mud kitchen è una struttura semplice e funzionale che ricorda una cucina domestica, ma che si trova in un ambiente esterno e che permette ai bambini di “cucinare” con il fango e altri materiali naturali. È dotata di una superficie di lavoro, di un lavandino o di una vaschetta per l’acqua, di ripiani o armadietti per riporre gli utensili e di una zona cottura con fornelli o forno.

Quali sono i benefici della mud kitchen?

La mud kitchen offre ai bambini numerosi benefici a livello fisico, cognitivo, emotivo e sociale. Ecco alcuni dei principali:

  • Stimola i sensi: il contatto diretto con il fango e gli altri elementi naturali permette ai bambini di esplorare le diverse consistenze, temperature, colori, odori e suoni della natura, sviluppando la percezione sensoriale e la coordinazione motoria.
  • Favorisce la creatività: la mud kitchen lascia spazio alla fantasia dei bambini, che possono inventare ricette, piatti e scenari diversi ogni volta, usando il fango come materia prima per le loro creazioni.
  • Sviluppa il pensiero logico-matematico: la mud kitchen richiede ai bambini di misurare, pesare, contare, confrontare e classificare gli ingredienti e gli utensili che usano per cucinare, allenando le abilità matematiche e il ragionamento logico.
  • Rinforza l’autostima: la mud kitchen permette ai bambini di sperimentare in prima persona il processo di trasformazione del fango in cibo, provando soddisfazione per il risultato ottenuto e per le proprie capacità.
  • Incoraggia la socializzazione: la mud kitchen favorisce il gioco cooperativo e il dialogo tra i bambini, che possono condividere idee, ruoli, compiti e responsabilità nella preparazione dei piatti.
  • Avvicina alla natura: la mud kitchen riconnette i bambini con l’ambiente naturale, facendoli apprezzare le sue risorse e insegnandoli a rispettarle e a proteggerle.

Come organizzare una mud kitchen?

Per organizzare una mud kitchen non servono grandi spazi o attrezzature costose. Basta scegliere un’area esterna ben delimitata e sicura, dove i bambini possano accedere facilmente all’acqua e ai materiali naturali da usare per cucinare. Inoltre, bisogna procurarsi degli utensili da cucina adatti al gioco all’aperto, come pentole, padelle, ciotole, cucchiai, mestoli, coltelli di plastica o legno. Infine, bisogna lasciare ai bambini la libertà di esprimersi e divertirsi con il fango, senza imporre regole o limiti alla loro creatività.

Puoi acquistare la Mud Kitchen qui.

21637_002w.png

Come giocare con una mud kitchen

Lascia che i bambini sperimentino con i diversi materiali e creino le loro pietanze. Puoi incoraggiarli a:

  • Preparare delle torte di fango, delle zuppe di erba, dei biscotti di sabbia e tutto quello che la loro fantasia suggerisce
  • Usare le spezie per dare colore ai loro piatti
  • Servire i loro piatti ai loro peluche
  • Lavare gli utensili dopo averli usati
  • Raccontare le ricette che hanno inventato

Rispondi

%d