Giochi e attività per stimolare la memoria dei bambini

Possedere un’ottima memoria non è una dote innata o per pochi eletti, ma rappresenta invece un’abilità che si può sviluppare e stimolare con attività costanti e giochi idonei ad accrescere la capacità di memorizzare le informazioni. Accade spesso che soprattutto i bambini più piccoli dimentichino ad esempio il nome di un amichetto o un momento importante passato assieme. È comprensibile che la loro capacità di ricordare è strettamente connessa alle emozioni provate in un preciso momento o alla frequenza con cui sono stati a contatto con una determinata persona.

La memoria è una capacità spontanea, che può però essere allenata ed esercitata come qualunque altra capacità. I metodi per aiutare i piccoli a memorizzare sono diversi, ma il consiglio è quello di mettere in pratica i più semplici soprattutto nella vita quotidiana. Come insegnano anche a scuola, la ripetizione è un processo fondamentale nella fase di memorizzazione e aiuta a fissare le cose più importanti. Anche i sensi contribuiscono a memorizzare informazioni, quante più connessioni creeremo intorno ad un’informazione, tanto più facile sarà fissarlo nella mente.

Ecco xx giochi che possono aiutare i piccoli ad avere una buona memoria:

  • Memory, il gioco per eccellenza per stimolare la memoria e la vista. Dopo aver posizionato le carte sulla superficie di gioco, girate le carte e ricordate l’esatta posiziona delle varie figure, finché non trovate la coppia uguale;
  • Identikit, mostrate una serie di oggetti ai bambini e successivamente posizionateli in giro per la stanza. Lo scopo del gioco è che i bambini ne indichino quanti più possibile nel tempo stabilito;
  • Puzzle, uno dei giochi di memoria più popolari. Sono consigliabili puzzle dai colori vivaci e magari con pochi pezzi, aumentando la difficoltà quando i bambini avranno sviluppato nuove abilità strategiche e analitiche;
  • Giochi con le carte, la maggior parte presuppone infatti l’attivazione dei recettori della memoria e la concentrazione nell’individuare i dettagli. Solitamente vince soprattutto chi è riuscito a rimanere concentrato durante il gioco, ricordandosi quali carte ha scartato o quali mosse ha fatto l’avversario;
  • Giochi da tavolo, idonei per aumentare la capacità di concentrazione dei bambini;
  • Poesie e canzoni, ideali per sviluppare la memoria uditiva soprattutto riprendendole più volte ad alta voce. L’apprendimento di poesie e canzoni aiuta a stimolare la memoria ricordando le parole;
  • Disegno, aiuta ad esprimere il mondo interiore dei bambini e crescendo si trasforma in uno strumento per rappresentare la realtà circostante. Spronare un bambino a disegnare, ad esempio, il suo animale preferito o un paesaggio visto durante un viaggio è un’ottima attività per stimolarlo a ricordare e concentrarsi sui dettagli e i particolari.

I giochi per esercitare la memoria contribuiscono inoltre a migliorare capacità di ragionamento, abilità cognitive, abilità sensoriali e soprattutto favoriscono l’attività cerebrale dei bambini, anche in tenera età. La memoria è malleabile in base ai ricordi e alle emozioni, soprattutto per i bambini che ricordano più facilmente un’attività o un’esperienza che ha generato allegria e benessere. Proprio per questa ragione è possibile stimolare la memoria dei piccoli attraverso attività ludiche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...